0

Postepay e Postepay Evolution: quali sono le differenze?

Postepay e Postepay Evolution: quali sono le differenze?

Le carte prepagate sono strumenti finanziari sempre più diffusi ed utilizzati, da tutte le varie fasce d’età. Possiedono svariati benefici, specialmente comodità di utilizzo, che le rendono ideali anche per i più giovani, e prezzi e canoni abbordabili rispetto a un vero e proprio conto bancario.

Sono numerose le banche oggi che mettono a disposizione le proprie carte prepagate, con attivazione in sede o direttamente online, ma se si preferisce affidarsi ad un’azienda sicura e con tantissime sedi sparse in tutta Italia, Poste Italiane è l’ideale.

Essa mette a disposizione due tipologie differenti di carte prepagate, attivabili a partire dai 18 anni, ovvero la classica Postepay e la Postepay Evolution. Sono entrambe molto facili da utilizzare, con un’attivazione rapida e con pochi passaggi burocratici, con vari vantaggi nell’utilizzo, tra cui la possibilità di utilizzarla sia per acquisti online sia per acquisti nei vari negozi fisici, anche tramite Pos, visto che sono carte fisiche contactless.

Ma quali sono le differenze principali tra le due tipologie? E quale conviene attivare per il proprio caso specifico? Scopriamolo di seguito.

Le caratteristiche della Postepay Standard

Si tratta della versione base, e più nota, delle carte prepagate messe a disposizione da Poste Italiane.

Esteticamente si presenta con il suo caratteristico color giallo, con bordi blu scuro. E’ una carta abilitata al pagamento contactless, quindi a distanza e senza dover mettere il codice di sicurezza, per acquisti inferiori ai 25 euro.

Rappresenta senza dubbio la soluzione ideale per i più giovani, per chi non ha grandi pretese di utilizzo e vuole uno strumento finanziario facile da utilizzare, a basso costo e versatile.

La carta Postepay Standard fa parte del circuito Visa, pertanto è possibile usarla per acquisti online su tutti i siti che accettano questo metodo di pagamento.

L’attivazione è molto semplice, presso uno sportello qualsiasi alle Poste, necessita della carta d’identità e della tessera sanitaria ed ha un costo di emissione di 10 euro, comunque molto contenuto.

Non è necessario pagare nessun canone mensile, quindi è una prepagata completamente gratuita, tranne alcuni costi specifici per i prelievi, ovvero:

  • 1 euro di commissione dagli ATM Postamat;
  • 1 euro di commissione per operazione da sportello;
  • 1,75 euro da tutti gli altri ATM in Italia e in Europa;
  • 5 euro di commissione dagli sportelli bancari internazionali.

Le caratteristiche della Postepay Evolution

La Postepay Evolution si presenta più completa rispetto alla versione base, ed è ideale per chi necessita di uno strumento finanziario principale, ad esempio per l’accredito dello stipendio/pensione.

La caratteristica principale della Postepay Evolution è la presenza dell’IBAN, come i conti bancari, permettendo dunque di ricevere e inviare bonifici SEPA in tutto il mondo.

Esteticamente si presenta di colore completamente nero, con alcuni sprazzi gialli. Anch’essa è abilitata al contactless e si può collegare agli smartphone Android con Google Play.

Per quanto concerne l’attivazione, si può fare in qualsiasi sportello delle Poste, pagando un totale di 5 euro di emissione, più un canone annuo di 12 euro, comunque una cifra contenuta rispetto alla maggior parte dei conti bancari veri e propri.

Per quanto riguarda invece l’invio di bonifici, se fatti tramite l’applicazione per smartphone postepay o dal sito stesso il costo è di 1 euro, mentre per bonifici svolti andando a uno sportello, il costo sale a 3,50 euro. La commissione per il Postagiro sarà invece di 50 centesimi se eseguito da Postepay.

Se vuoi scoprire tutti i costi e le funzionalità, in questa recensione di Postepay Evolution puoi trovare ulteriori informazioni utili con caratteristiche, pro e contro della carta.

Considerazioni finali

Postepay e Postepay Evolution rappresentano tutt’oggi due validi strumenti finanziari, sicuri, affidabili e molto versatili nell’utilizzo.

La versione base è consigliata per i più giovani e chi per ha un uso non eccessivo della prepagata.

L’Evolution, invece, grazie alla presenza dell’IBAN, può essere utilizzata anche come il principale strumento finanziario in possesso, ad esempio per ricevere lo stipendio lavorativo ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *