La crescita del mercato dei negozi online di CBD

La crescita del mercato dei negozi online di CBD

I prodotti a base di CBD sono sempre più popolari tra i consumatori, soprattutto nel settore della cosmesi e della cura della pelle. Un recente studio ha rilevato che l’anno scorso negli Stati Uniti si è verificato un aumento significativo delle ricerche di marchi a base di CBD, rendendo più appetibili le gocce e gli spray di olio di CBD. La strategia omnichannel di un commerciante di CBD è essenziale per raggiungere i propri clienti. Per raggiungere questo obiettivo, un commerciante deve integrare i dati dei clienti attraverso i vari canali, tra cui e-mail, SMS, notifiche push e invio di e-mail in massa. I dati di Google Trends mostrano che le ricerche di marchi di CBD sono cresciute notevolmente negli ultimi 10 anni.

 

I prodotti per la cura della pelle e la bellezza hanno guadagnato terreno nel mercato dei negozi online di CBD.

Dall’inizio dell’epidemia di COVID 19, la domanda di prodotti a base di CBD è aumentata drasticamente. La crisi ha modificato il comportamento dei clienti e ha portato a concentrarsi maggiormente sulle cose essenziali rispetto a quelle non essenziali. Di conseguenza, le aziende stanno rafforzando i loro canali di distribuzione, le catene di approvvigionamento e la qualità dei prodotti. Il settore dell’e-commerce è emerso come un modo per affrontare questi problemi.

 

I prodotti per la cura della pelle a base di CBD possono offrire diversi benefici ai consumatori.

L’ingrediente CBD contenuto in questi prodotti è lenitivo e può aiutare ad alleviare una serie di problemi della pelle. Inoltre, ha proprietà antiossidanti che aiutano la pelle a sentirsi meglio. I prodotti per la cura della pelle a base di CBD sono popolari tra gli acquirenti per le loro proprietà calmanti, rilassanti e antinfiammatorie. Molte organizzazioni cosmetiche li stanno promuovendo come alternativa naturale ai prodotti tradizionali per la cura della pelle.

 

Con la legalizzazione della marijuana, un numero maggiore di aziende produttrici di prodotti per la pelle sta entrando nel mercato dei prodotti per la pelle a base di CBD. Queste aziende si rivolgono a gruppi di consumatori specifici con prodotti mirati per soddisfare le loro esigenze. I prodotti per la cura della pelle a base di CBD hanno un elevato potenziale di crescita. Inoltre, gli effetti antiossidanti e antinfiammatori dell’olio lo rendono una scelta ideale per chi ha una pelle soggetta a rughe e invecchiamento.

 

Le gocce e gli spray di olio di CBD sono più piacevoli da ingerire

L’olio di CBD è un modo semplice per introdurre il CBD nel corpo. Si possono trovare varie marche con dosaggi e sapori diversi. Sceglietene uno che abbia un buon sapore. Questo renderà l’esperienza più piacevole e sarà più facile da assumere. Anche il gusto e l’aroma dell’olio di CBD possono influire sulla sua efficacia. Se il sapore è cattivo, potrebbe essere difficile assumerlo regolarmente.

 

Un altro modo per ingerire il CBD è quello di usare le bombe da bagno al CBD. Queste bombe da bagno contengono CBD e altri ingredienti. Si possono usare quando si ha bisogno di rilassarsi e distendersi. Sono anche facili da usare, perché basta gettarle nell’acqua del bagno. Bisogna però prestare attenzione agli ingredienti, perché alcune bombe da bagno possono causare reazioni sulla pelle e nel sistema respiratorio.

 

È possibile utilizzare il CBD anche come trattamento topico.

Alcune persone trovano che le gocce o gli spray di CBD siano più piacevoli dei farmaci per via orale. L’uso del CBD sulla pelle è un modo eccellente per ridurre il dolore. Le sue proprietà antinfiammatorie aiutano il corpo a far fronte alle infiammazioni e allo stress. Inoltre, è meglio degli oppioidi da prescrizione, che presentano un elevato rischio di dipendenza.

 

Crescente domanda di prodotti a base di CBD sulle piattaforme di e-commerce

Poiché un numero sempre maggiore di consumatori si rivolge agli acquisti su siti di CBD online, è logico che le aziende produttrici di CBD prendano in considerazione la possibilità di aprire un negozio online o di espandere i punti vendita al dettaglio esistenti. L’approccio omnicanale è la chiave della crescita e del successo. Entro il 2026, si prevede che il mercato dei prodotti CBD sui siti di e-commerce crescerà fino a sei miliardi di dollari.

 

Tuttavia, il mercato del CBD presenta barriere all’ingresso più alte rispetto alla maggior parte degli altri. Ci sono anche meno modi per promuovere i prodotti. La commercializzazione dei prodotti CBD richiede un marketing creativo e una comprensione del SEO e delle leggi locali. Fortunatamente, esistono diverse piattaforme di e-commerce che facilitano la vendita di prodotti CBD, specialmente ad uso topico.

 

Oltre a una solida strategia omnichannel, i commercianti di CBD dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di incorporare i dati dei clienti attraverso i vari canali, tra cui e-mail, SMS, notifiche push e invio di e-mail in massa. Secondo Google Trends, le ricerche di prodotti CBD sono aumentate in modo significativo nell’ultimo anno. Inoltre, la catena di approvvigionamento negli Stati Uniti è stata interrotta, limitando le materie prime.

 

Panorama competitivo per i commercianti di CBD

È importante analizzare la concorrenza se si vuole far crescere la propria attività. Questo può aiutarvi a sviluppare strategie di marketing e a determinare quali tipi di prodotti funzionano meglio per voi. Dovreste identificare i tipi di prodotto che si adattano a specifici segmenti di consumatori, ambienti normativi, valori del marchio e obiettivi commerciali. È anche importante tenere traccia delle tendenze del settore. Ad esempio, ogni giorno si affacciano sul mercato nuovi prodotti a base di CBD.

Identificare queste innovazioni vi aiuterà a stare davanti alla concorrenza e a trovare nuove opportunità per far crescere la vostra attività. Una delle sfide che i commercianti di CBD online devono affrontare è la mancanza di offerta. Molti produttori e distributori forniscono CBD attraverso i propri marchi e questo rende difficile la concorrenza per le piccole imprese. Oltre all’offerta limitata, alcuni marchi sono stati costretti a chiudere i loro negozi fisici. Ciò sta causando una carenza di materie prime sul mercato, poiché le interruzioni della catena di approvvigionamento hanno limitato la fornitura.

 

Un modo per soddisfare la domanda di CBD è quello di cercare rivenditori locali. I centri benessere locali, le spa, i massaggiatori e gli studi medici sono i luoghi ideali per vendere i prodotti a base di CBD. Si può anche provare a chiedere ad amici e parenti delle referenze.